Questa è la storia di una nascita speciale e del bene prezioso che è la vita.

Il piccolo Alessandro nasce, in modo imprevedibile, con delle anomalie.

I genitori rimangono spiazzati, storditi, senza fiato: la madre inizia un lungo, appassionato, a volte intenso dialogo con il figlio, “colpevole” di non corrispondere alle sue aspettative.

Ma questa è, soprattutto, una storia d’amore. Che comincia come tutte le storie d’amore: l’incontro con un altro che non ci saremmo mai aspettati e le emozioni fortissime, incontenibili, a volte dolorose, provocate da questo incontro.

Un incontro decisivo che ha portato i genitori ad appropriarsi di una ricchezza d’umanità che ha mutato per sempre la loro percezione della vita. Infine, questa è una storia a lieto fine, in cui una donna come tante impara a conoscere se stessa attraverso l’amore per il figlio. Questo romanzo, in modo sincero e accorato, testimonia e comunica agli altri un’esperienza, quella dell’accogliere la debolezza e l’imperfezione, perché si vince attraversando il mondo insieme a chi sembra essere apparentemente più fragile.

Ma, forse, non è così.

RECENSIONI

Perché la vita ci dona ciò di cui abbiamo più bisogno e non sempre è ciò che desideriamo.

Un andirivieni tra passato e presente, magistralmente rappresentato con fluidità di forma, in cui ogni scoramento trova la via della guarigione che sempre più spesso non è una medicina ma una mano tesa, un cuore aperto, un coraggio inesauribile costantemente alimentato dalla più sublime forma d’amore …

quella di una madre per suo figlio “

Un’esperienza di vita intensa, profonda e viscerale. Una vicenda drammatica ma trattata in modo fluido, scorrevole e positivo. La tenacia, la determinazione e l’amore che emergono stimolano a prendere consapevolezza dell’energia positiva che ognuno ha dentro di noi e della capacità di assorbirla da tutto ciò che ci circonda “

Una storia vera, una malattia orfana, una madre che non si perde d’animo e dona se stessa per curare suo figlio. Molto commovente, pieno d’amore “